Riflessioni sui sub-notebook

subnote.jpg

Da qualche giorno in rete si mormora di nuovi sub-notebook pronti all’arrivo sul mercato. Tra questi abbiamo il Pioneer e l’ Acer. Non si conoscono ancora caratteristiche ufficiali e prezzo per l’Europa, ma ho il sospetto che, almeno per quanto riguarda il prezzo non potranno reggere il confronto con l’eeepc.

I grossi vantaggi del’eee, sono quelli di avere un prezzo entry basso (negli Usa c’e’ una versione 2g ancora più economica), delle caratteristiche di base soddisfacenti, un sistema operativo free e una ampliabilità pressochè infinita. Per quanto riguarda il prezzo, i prossimi concorrenti, sicuramente offriranno un prodotto più caro, a fronte probabilmente di alcune caratteristiche hardware superiori (penso all’hard disk, la memoria, il bloototh e la grandezza del monitor) e di un sistema operativo Windows. Ma queste caratteristiche interessano davvero tutti? Non è meglio comprare un prodotto “base” ed ampliarlo quando si vuole, a piacimento?L’eeepc ha inaugurato un nuovo segmento di mercato e senza dubbio i produttori di notebook si sfideranno fino all’ultima idea per accanttivarsi l’attenzione del maggior numero di clienti, ma intanto l’eeepc è molto più di un’idea, ed è in vendita (o almeno prenotabile), da subito.
Add to Technorati Favorites

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: